Che forma ha la felicità

il

Al culmine di un litigio che mi aveva portato ad essere single per l’ennesima volta, con l’acqua della doccia che calda e potente batteva sulla mia pelle arrossata, guardando le mattonelle di gres porcellanato del bagno di una delle tante case che ho cambiato, quando ormai ero completamente spossata dopo le mille lacrime versate, mi sono chiesta che forma potesse avere la felicità. E se in caso esistesse un modo per rappresentarla.

E poi ieri, mentre calava il giorno ho visto un pezzo di vetro, li per la strada, vicino ad una pozzanghera, col sole che lo faceva risplendere quasi fosse un diamante, un gioiello prezioso.

Non so per quale motivo ma ho ricordato quella domanda a cui mai ho saputo dare risposta.

E mi sono detta : sarebbe un oggetto di vetro.

Il vetro non lo noti, non è prezioso, può passarti vicino senza che tu te ne renda minimamente conto; siamo immersi nella nostra quotidianità da oggetti di vetro.

Eppure basta cambiare semplicemente il proprio punto di vista, far battere in modo diverso la luce, e questo inizierà a scintillare riflettendola.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...